FAQ

Domande frequenti

Scopri le risposte ad alcune delle domande più frequenti che ci vengono poste.

COS’È UN BROKER?

Il broker è un professionista, esperto di materia assicurativa, indipendente e qualificato, che offre consulenza assicurativa al proprio Cliente e lo rappresenta di fronte alle Compagnie d’assicurazione sottoponendone i rischi, con il fine di ottenere la copertura assicurativa più idonea a garantire gli interessi del Cliente assicurato.

Il broker opera dunque esclusivamente nell’interesse del Cliente, poiché a differenza dell’agente di assicurazioni, egli non ha vincoli con le Compagnie.

In sintesi, il broker è un consigliere fiduciario che gestisce e cura il portafoglio assicurativo del Cliente

CHE COSA FA UN BROKER?

Il broker, esaminate le esigenze del Cliente, si impegna a reperire presso il mercato nazionale ed estero le soluzioni assicurative più adeguate. Dopo la sottoscrizione di un mandato, il compito del broker è di rappresentare il Cliente e di intermediare per suo conto con le Compagnie di assicurazione.

Inoltre il broker garantisce all’assicurato assistenza e consulenza in tutte le fasi di gestione delle polizze: dall’individuazione e valutazione del rischio, alla scelta della relativa copertura e sottoscrizione del contratto; dal perfezionamento del contratto così stipulato, all’eventuale rinnovo o modifiche o aggiornamenti da apportare, così come all’eventuale disdetta secondo necessità, fino alla gestione dei sinistri occorsi.

CHE VANTAGGI HO RIVOLGENDOMI AD UN BROKER?

I vantaggi per il Cliente sono:

  • il broker solleva il Cliente da una pesante gestione tecnica ed amministrativa
  • il broker offre una consulenza professionale sempre aggiornata e disponibile
  • il broker non prevede costi a carico del Cliente poiché egli percepisce le commissioni dalle Compagnie con le quali stipula i contratti

CHE GARANZIE HO SULLA PROFESSIONALITÀ DI UN BROKER?

La figura del Broker è definita dal Regolamento Isvap n. 5 del 16/10/2006 come segue:

Le condizioni d’accesso alla professione di intermediario sono le seguenti.

  • Onorabilità: L’intermediario non deve aver riportato condanne penali né essere stato assoggettato a procedure concorsuali.
  • Professionalità: L’intermediario deve essere in possesso dei requisiti di professionalità derivanti da una precedente iscrizione negli abrogati albi professionali o dal superamento di apposito esame di abilitazione. Il mantenimento del livello di professionalità viene garantito dallo svolgimento di corsi di aggiornamento ogni 12 mesi.
  • Autonomia: L’intermediario non deve avere vincoli di sorta con Compagnie di Assicurazione. Di eventuali partecipazioni azionarie incrociate nella misura superiore al 10% del capitale sociale devono essere resi edotti i clienti in sede di informativa precontrattuale.
  • Garanzia: Il Broker ha l’obbligo, in aggiunta all’adesione al Fondo di Garanzia, di stipulare polizza di RC professionale per la copertura di eventuali danni causati ai clienti per errori derivanti da imperizia, imprudenza o negligenza propria o dei propri collaboratori.